L’arte del make-up

Ogni prodotto ha il suo pennello, e ogni pennello ha i suoi segreti

Truccarsi può diventare una forma d’arte vera e propria: usando con maestria luci e ombre, texture e colori, si può trasformare il viso in un capolavoro. Ma, come ogni pittore che si rispetti, non possiamo non sapere quale strumento usare per ottenere l’effetto che ci serve: dunque è importantissimo sapere a cosa servono davvero tutti quei pennelli che abbiamo comprato convintissime di saperli usare!

Per il fondotinta
Quando abbiamo fretta o siamo in viaggio, cediamo alla tentazione di applicare il fondotinta con le dita come facciamo con la crema idratante; ma sappiamo bene che il risultato è decisamente migliore se applichiamo il prodotto con una spugnetta o un pennello. Il kabuki, ad esempio, con le sue setole densissime e molto corte, è ottimo per stendere perfettamente i fondotinta cremosi e regolare anche la leggerezza dello strato, consentendoci di avere una copertura più o meno intensa a seconda della necessità. Anche il classico “buffing brush” è pensato per applicare il fondotinta: ha le setole più lunghe, è più sottile pur avendo una buona densità, ed è abbastanza morbido da evitare spiacevoli striature nell’applicazione di prodotti liquidi e cremosi. Utilizzeremo questo pennello con movimenti rotatori per assicurarci una stesura uniforme e veloce.

Per il correttore
Con il correttore tendiamo a commettere le stesse leggerezze che commettiamo col fondotinta: non che sia sbagliato picchiettarlo con i polpastrelli, ma anche in questo caso c’è uno strumento che ci garantisce ottimi risultati senza macchiarci le dita! Il pennello da correttore è decisamente più stretto di quello da fondotinta e ha le setole leggermente più dure. Il prodotto andrà dapprima applicato con piccoli tratti sulla zona che ci interessa coprire, e poi sfumato accuratamente “spennellando” delicatamente verso l’esterno.

Per gli ombretti
Il pennello per sfumare l’ombretto si riconosce subito: le setole sono sistemate per dargli una forma ovale allungata e sono molto più morbide rispetto ai pennelli per il resto del viso (cipria a parte). Per ottenere il massimo da questo pennello, usiamolo facendo piccoli movimenti circolari per sfumare l’ombretto e ottenere gradienti da favola o il perfetto smokey eyes. Usare bene questo pennello, e non è difficile, dà un aspetto molto più curato al vostro make-up.

Per le sopracciglia
Qui barare è impossibile, non possiamo usare le dita! Dopo aver applicato la matita, o per applicare l’apposito ombretto, bisogna utilizzare il pennello per sfumare il prodotto e rendere il risultato più naturale possibile. Si tratta di quel pennellino angolato, dalle setole corte e rigide. La sua forma è studiata per scolpire perfettamente la forma delle sopracciglia e per sfumare al meglio l’ombretto (o la matita).

Per l’eyeliner
Croce e delizia del make-up, ne abbiamo parlato già! Ma una volta trovato il prodotto e il pennello che si adatta maggiormente alla nostra manualità, sarà impossibile farne a meno. Vi svelo un segreto: il pennello per le sopracciglia può andare benissimo anche per l’applicazione di un eyeliner cremoso (a patto di pulirlo accuratamente dopo ogni utilizzo, per non mischiare i prodotti!); ma per l’eyeliner esistono anche pennelli angolati con le setole ancora più corte, o addirittura con il manico leggermente incurvato, per consentirci di creare più facilmente la tanto agognata “codina” del cat-eye.

Per il rossetto
Ebbene sì, il pennello angolato da eyeliner e sopracciglia può essere utile anche per applicare il rossetto: ci serve per disegnare assai facilmente un perfetto arco di cupido al centro del labbro superiore. Il vero e proprio “pennello per labbra”, comunque, ha chiaramente le setole abbastanza corte – per consentire maggior controllo e precisione del tratto – e non troppo dure, per stendere perfettamente il prodotto e non graffiare. La punta è arrotondata e molto più piccola degli altri pennelli, sempre per mantenere il massimo della precisione nel disegno delle labbra. Un buon pennello può servire sia ad applicare il rossetto che a sfumare la matita dal contorno verso l’interno.

Ora che i pennelli non sono più un mistero, possiamo creare con il trucco delle vere e proprie opere d’arte!

Stella


ARTICOLI CORRELATI

Chiedilo a Stella

Hai bisogno di un
consiglio personalizzato?

Vorresti maggiori informazioni
su un prodotto?

Scrivi ora

FACEBOOK