Il trucco c’è, ma non si vede!

Realizzare un look acqua e sapone non è semplice come sembra: scopriamo come fare!

Spesso le star ci sembrano perfette anche fuori dal red carpet, impeccabili in ogni situazione, come se davvero fossero immuni dai difetti che affliggono noi comune mortali. Ma, come avrete già intuito dal titolo, il trucco invece c’è. E con “trucco” intendo proprio il make-up: rossetto, fondotinta, blush e tutto il resto; c’è tutto, solo che l’uso dei prodotti è perfettamente dosato per non dare nell’occhio e regalare comunque un aspetto sano e luminoso.

Scopriamo come ottenere un risultato perfettamente acqua e sapone con un uso sapiente dei prodotti nel nostro beauty case!

Si comincia, come sempre, dalla base, che non deve essere troppo pesante; se non abbiamo una pelle particolarmente “problematica”, possiamo anche non utilizzare il fondotinta, e concentrarci su una buona idratazione. Copriamo le imperfezioni con il correttore, miglior alleato del trucco “invisibile”: scegliamo la colorazione migliore per coprire le occhiaie (a seconda del colore delle occhiaie scegliamo la tonalità complementare che possa dunque annullarle); il correttore che usiamo sulle occhiaie, dunque, potrebbe non essere adatto anche al resto del viso: se usiamo un correttore arancione per contrastare i segni blu sotto gli occhi, questo potrebbe non essere altrettanto efficace per coprire un piccolo brufoletto in un altro punto del viso. Fatta la scelta delle nuance da utilizzare, dunque, passiamo all’applicazione, che deve essere sempre all’insegna del minimalismo: poco prodotto e sfumato alla perfezione, per “sparire” e amalgamarsi al risultato finale.
Se questa prima fase non ci soddisfa, possiamo applicare anche un velo di bb cream, che idrata e stende sul viso un leggero strato di colore per uniformare ulteriormente l’incarnato. Alcune di noi, poi, non riescono proprio a fare a meno del fondotinta, lo so: in questo caso, vi raccomando di scegliere una texture leggera e di applicarne davvero il minimo indispensabile!
Operazioni come il contouring sono ovviamente sconsigliate, ma sempre con un uso abile e accorto di diversi correttori, possiamo assottigliare leggermente la linea del naso, o illuminare fronte e zigomi, dosando tonalità più chiare e più scure.

Passiamo agli occhi: mettiamo da parte le palette coloratissime e concentriamoci su tutte le sfumature del nude; il nostro obiettivo – questa volta – non è creare mix di colore con effetto wow, ma giocare con luci e ombre naturali dati dalla conformazione degli occhi per rendere tutto più armonico e uniforme. Utilizziamo le tonalità più chiare sull’arcata sopracciliare per ampliare e illuminare lo sguardo; e su tutta la palpebra mobile applichiamo l’ombretto che più si avvicina al colore della nostra pelle. Dopodiché, con una nuance leggermente più scura possiamo accentuare la piega della palpebra, sfumando bene il prodotto per evitare l’effetto “occhi infossati”. In questo modo, truccando gli occhi seguendo le luci e le ombre che naturalmente si formano sulle palpebre e sull’arcata sopracciliare, intensificheremo lo sguardo dandogli ulteriore profondità. Per quanto riguarda il mascara, se vogliamo che risulti “invisibile” dobbiamo rinunciare ai nostri preziosi alleati per ciglia da cerbiatta, e optare per prodotti con un effetto meno appariscente, come un mascara marrone anziché nero; per un effetto più naturale, applichiamone una sola passata, resistendo alla tentazione di farne un’altra. Le più fortunate, titolari di ciglia lunghe e folte al naturale, per un trucco acqua e sapone possono fare a meno del mascara e usare semplicemente il piegaciglia.

Anche la bocca può essere lasciata completamente al naturale, magari con un velo di balsamo labbra idratante, così uniamo l’utile al dilettevole! Le opzioni in commercio sono tantissime, anche se al rossetto non sapete proprio rinunciare: l’importante, in questo caso, è scegliere una texture senza glitter e di un colore che si avvicini il più possibile a quello delle nostre labbra, o che comunque sia in armonia con l’incarnato: “rossetto nude” non vuol dire affatto “rossetto rosa” e basta; quello dei nude è davvero un mondo ricco di sfumature, c’è davvero l’imbarazzo della scelta: prendetevi il tempo necessario per rimanere in profumeria a fare un po’ di test su diverse tonalità finché non avrete trovato quella perfetta!

So cosa state pensando, a questo punto: base, labbra, occhi… e il blush? Se il nostro aspetto non ci sembra ancora abbastanza sano e luminoso, possiamo usare un velo leggerissimo (ma davvero leggerissimo!) di blush sugli zigomi; l’effetto deve essere quasi impercettibile, come sarebbe se avessimo usato il vecchio trucco della nonna di darci due leggeri pizzicotti sulle guance per rinvigorire un po’ il colorito.

Il look ora è davvero completo: in base alla voglia e al tempo a disposizione, e al desiderio di voler apparire un po’ più luminose, possiamo utilizzare tutti o una parte di questi consigli per un look naturale, perfetto per sentirci sempre in ordine ogni giorno, senza per questo sfoggiare un makeup importante da red carpet!

Stella


ARTICOLI CORRELATI

FACEBOOK