Niente stress e niente sprechi: la vera magia del Natale

Le festività dovrebbero farci rallentare, ma spesso hanno l’effetto opposto: come non farsi travolgere dalla frenesia natalizia e godersi il meritato riposo

Il periodo natalizio porta con sé la possibilità di passare più tempo con i propri cari, mangiare cibo delizioso che nel resto dell’anno facciamo fatica a concederci, e staccare un po’ la spina dai ritmi frenetici della vita di tutti i giorni. Spesso però c’è il rischio che tutta questa pace si trasformi in un vortice altrettanto sfiancante fatto di corse ai regali, pasti infiniti, tabelle di marcia serratissime e, quel che è peggio, sprechi di energia e di cibo e materiali potenzialmente dannosi per il pianeta.
Cerchiamo dunque di avere un approccio alle festività che possa ridurre al massimo l’impatto sul nostro benessere e sull’ambiente, rivelandoci così l’autentica magia del Natale.

La prima cosa di cui ci si lamenta alla fine delle feste è la pesantezza: si tende a prendere un po’ di peso, tra pasti in famiglia, feste e aperitivi fuori casa. Senza che il peso diventi un’ossessione, cerchiamo di avere un atteggiamento moderato soprattutto per il nostro benessere fisico, preferendo porzioni più piccole così da poter assaggiare tutto a pranzo e cena; e per quanto riguarda le feste, per evitare di tuffarci su patatine e altri snack per placare la fame, assicuriamoci di non saltare nessun pasto durante la giornata: sembra un paradosso – “mangiare per non abbuffarsi” – ma questo ci aiuta a non arrivare affamati alle feste e a goderci il buffet senza strafare. Per ridurre invece l’effetto collaterale di un possibile aumento di drink alcolici in queste settimane, ricordiamoci di bere molta acqua.

A proposito di drink, spesso capita di dover presenziare a eventi ai quali rinunceremmo volentieri. In questo caso, se proprio non possiamo esimerci, cambiamo il nostro approccio e pensiamo ad almeno tre ragioni per cui vale la pena esserci (anche se una delle ragioni fosse poter tornare presto a casa!).
Ma se i padroni di casa siamo noi? Per abbassare il livello di stress nostro e del pianeta durante le festività, scegliamo un menu che includa il più possibile ingredienti di stagione e prepariamo pietanze che possano essere congelate: in questo modo, gli avanzi non andranno sprecati e potremmo lasciare agli invitati una doggy bag da conservare per quando tra qualche settimana non ci sarà tutto questo tempo per cucinare un’ottima lasagna!

E infine veniamo al capitolo regali, che spesso si traduce in una corsa sfrenata a procurarsi un dono a tutti i costi da poter mettere sotto l’albero, e non c’è niente di peggio di un regalo non pensato. Organizziamoci con delle liste, facciamo qualche ricerca online, prendendoci del tempo per pensare a ogni singola persona alla quale vogliamo fare un regalo: se teniamo a qualcuno, troveremo certamente il tempo per pensare a cosa regalargli, altrimenti un biglietto (e magari un regalo posticipato, quando ci sarà meno frenesia) sarà sicuramente ben accetto, ben più di un dono preso senza pensarci troppo. Come abbiamo visto parlando della scelta del profumo perfetto per lei e per lui, i gesti d’affetto hanno bisogno di più o meno tempo, e soprattutto di cura. Non è forse questo, il vero senso dello spirito Natalizio?


ARTICOLI CORRELATI

FACEBOOK