Il miglior amico dei capelli:
lo chignon

Un’acconciatura versatile, prezioso alleato del nostro stile

Già protagonista della seguitissima sfilata di Chanel Metiers d’Art (che si è svolta a New York il 4 dicembre), scelto da moltissime per l’ultimo dell’anno, e trionfatore ai Golden Globe: no, non sto parlando di un affascinante attore hollywoodiano, ma dello chignon. Un’acconciatura che è in grado di donare un’impronta decisa al look e che si adatta praticamente a ogni occasione.

Partendo proprio da sfilate, red carpet o feste (non tutte abbiamo la fortuna di partecipare a sfilate o red carpet, ma una serata speciale ci capita decisamente più spesso), i capelli raccolti fanno la differenza tra l’essere eleganti e lo scintillare come una diva. Penélope Cruz, ai Golden Globe di pochi giorni fa, ha sfoggiato il più classico degli chignon: chioma raccolta a media altezza e una leggera cotonatura sulla parte anteriore, per eliminare quell’effetto “ballerina di danza classica” che si rischia di ottenere con questo tipo di acconciatura.
Più audace, anche per il colore “fata turchina”, la versione adottata da Lady Gaga: una sorta di fiocco di capelli, dal quale fuoriescono due ciocche che vengono fissate ai lati della testa, come dei tirabaci, o piccole antenne di una creatura proveniente da un altro pianeta (certamente il colore dei capelli aiuta molto questa suggestione!).

Una versione che invece è perfetta sia per il red carpet che letteralmente per andare a far la spesa è il top bun: i capelli sono tutti raccolti sulla parte alta della testa; il collo viene messo in evidenza, e con esso la scollatura di un eventuale abito da sera. Ma questo chignon è perfetto anche se stiamo uscendo e non abbiamo i capelli pulitissimi oppure vogliamo evitare che si imbriglino nel cappotto, nella sciarpa, nella tracolla della borsa. Insomma, il top bun può renderci delle dive o semplicemente aiutarci a stare in ordine e sembrare curate: tutto dipende dal contesto!

Stile opposto, lo chignon basso: può essere creato con precisione millimetrica, senza lasciarsi sfuggire neanche un capello (attenzione all’effetto “istitutrice tedesca”, però!), oppure tenendo libero un ciuffo laterale, da fissare in eleganti onde per regalarci un look un po’ vintage. Oppure, ancora, optare per la versione “messy”, cioè disordinata, con qualche ciocca non raccolta, per un look elegante, curato, ma comunque non troppo “in tiro” e decisamente più casual.

Insomma: lo chignon è davvero un prezioso alleato in ogni occasione. Perfetto per creare un effetto wow in occasioni importanti e quando abbiamo tempo di creare vere e proprie sculture sulla nostra testa, oppure per quando non abbiamo tempo ma dobbiamo apparire in ordine, o ancora quando ci occorre un complice nei giorni in cui non siamo riuscite a farci lo shampoo ma dobbiamo per forza uscire di casa, possibilmente senza vergogna!
Armiamoci di elastici e forcine, e affrontiamo il mondo a testa – e capelli – alti!

Stella


ARTICOLI CORRELATI

FACEBOOK