Mani morbide anche in inverno

La routine di bellezza e tutti i segreti per proteggere le mani dai danni del freddo

Qualche giorno fa abbiamo visto nel dettaglio cosa fare e cosa non fare per sfruttare al massimo i benefici della crema idratante, ma le mani meritano un discorso a sé: le regole generali sono le stesse, ma questa parte del corpo richiede un po’ di attenzione in più, specie in una stagione crudele come l’inverno, che causa arrossamenti, screpolature, e – nei casi peggiori – anche piccoli fastidiosissimi “taglietti”.

Anche in questo caso, come sovente accade, la prevenzione è un’ottima arma per mani in salute e belle: iniziamo in estate, con l’applicazione della crema solare anche sul dorso delle mani affinché il tessuto si mantenga elastico e idratato sempre. Ma ora che è inverno, come ci proteggiamo? Portando sempre con noi una crema idratante a rapido assorbimento da applicare prima di uscire e durante la giornata quando sentiamo la pelle “tirare”; esistono dei comodissimi formati da viaggio (i cosiddetti “travel size”) che faranno perfettamente al caso nostro: occupano poco spazio e ci permettono di avere sempre a portata di mano la giusta quantità di prodotto, non ce ne serve poi tanto, per una giornata fuori!
Dato che la crema si assorbe velocemente, possiamo indossare senza problemi i guanti, scegliendo tessuti che mantengano davvero il calore: avere guanti belli e anche caldi non è un’utopia, per fortuna la moda non è sempre sintomo di scomodità! E, a proposito di scomodità, ormai la stragrande maggioranza dei guanti in commercio consente di usare senza problemi gli schermi touch, così da non doverli sfilare mai per rispondere a chiamate, messaggi, o scattare foto mentre siamo in giro al freddo.

A proposito di guanti, non trascuriamo il momento delle pulizie in casa: i guanti in gomma o in lattice non servono solo a non far sbeccare lo smalto, ma hanno soprattutto lo scopo di proteggere la pelle delle mani dall’aggressione di acqua molto calda (o molto fredda) e detersivi. Dopo aver finito, anche se abbiamo usato i guanti, sciacquiamo sempre comunque le mani e applichiamo la crema idratante (i guanti in lattice, in particolare, possono seccare un po’ la pelle). Quando laviamo le mani, però, non affidiamoci al primo sapone che capita, o semplicemente a quello con il profumo più buono: stiamo attenti alla sua composizione, ed evitiamo prodotti troppo aggressivi o con una percentuale troppo alta di profumo. Se possibile, come per la crema idratante, facciamo in modo di utilizzare dei campioncini come test, per stabilire come reagisce la nostra pelle e fare una scelta perfettamente ponderata.
Le mani, comunque, vanno sempre asciugate bene: possiamo avere l’impressione che lasciarle umide le idrati di più, perché “beh, c’è l’acqua!”, invece avviene l’esatto contrario; lo strato di acqua che lasciamo sulla pelle, evapora portando via con sé anche la naturale idratazione della pelle, aumentando così la secchezza delle mani.
Oltre a questi piccoli e grandi accorgimenti da adottare nella vita di tutti i giorni, c’è infine una piccola “terapia d’urto” alla quale ricorrere di tanto in tanto durante l’inverno, per dare una coccola extra alle nostre mani. Prima di andare a dormire, applichiamo una dose generosa di crema idratante – in questo caso è anche meglio usarne una non a rapido assorbimento, dato che la lasceremo in posa tutta la notte – e poi indossiamo dei guanti di cotone: un vero impacco di bellezza per le mani, che al mattino sembreranno “come nuove”!

Stella


ARTICOLI CORRELATI

FACEBOOK