Le buone abitudini contro le smagliature

Oltre ai trattamenti cosmetici, le buone abitudini di tutti i giorni sono fondamentali contro le smagliature

Ce ne rendiamo conto soprattutto in estate, ma le smagliature sono una questione di cui occuparsi durante tutto l’anno, anche ora che sono nascoste da calze e vestiti. Sia che vengano percepite come un problema, sia che non ce ne facciamo un cruccio, resta comunque importante prendersi cura di quelle che – di fatto – sono piccole cicatrici.
I cambiamenti drastici di peso, la gravidanza, il semplice sviluppo adolescenziale possono traumatizzare la pelle creando questi segni visibili di una perdita di elasticità, che sono un po’ come dei piccoli “strappi”.

I rimedi possono variare ed essere più o meno efficaci a seconda della reazione di ciascun tipo di pelle e della gravità del tipo di smagliatura: quelle più lievi o nuove, biancastre, sono certamente più facili da trattare rispetto a quelle rosso-violacee, che spesso sono anche più vecchie. Creme, fanghi, massaggi, e – in casi più estremi – trattamenti laser possono aiutarci ad alleviare o risolvere il problema, ma è importante rivolgersi alle figure professionali più adatte per stabilire insieme la strategia migliore.

Una volta definito il “piano d’attacco”, non ci resta che darci da fare usando le armi migliori a disposizione: in profumeria possiamo trovare una gamma vastissima di prodotti utili a contrastare le smagliature; una crema idratante ricca è la base da cui partire, sempre: la pelle idratata ed elastica è la peggior nemica di questo tipo di inestetismi! Se vogliamo agire in modo ancora più preciso ed efficace, possiamo scegliere una crema idratante ed elasticizzante, che protegge – appunto – l’elastina della pelle prevenendo gli strappi delle smagliature. Una volta che “il danno è fatto”, può tornare particolarmente utile una crema specifica per le cicatrici cutanee, dal momento che le smagliature altro non sono che un tipo particolare di cicatrice. Per preparare la pelle all’assorbimento dei prodotti che scegliamo di utilizzare, facciamoci furbi e utilizziamo uno scrub, o un gommage (altrettanto efficace, ma più delicato). Importante almeno quanto la crema stessa, è il modo in cui la applichiamo: massaggiamo con cura e seguendo le istruzioni e i consigli di chi ci ha aiutato a scegliere il prodotto migliore per noi, e la sua azione sarà ancora più efficace!

Nel frattempo, però, possiamo adottare delle piccole e sane abitudini per arginare le smagliature e prenderci cura della pelle delle zone che ne sono colpite. Poche e semplici parole d’ordine: attività fisica e idratazione; queste due regole valgono anche per contrastare l’insorgere di nuove smagliature.
Ma vediamo, in dettaglio, cosa fare per le varie zone generalmente interessate da questo inestetismo.
Le smagliature sul seno, che possono essere causate da un cambio repentino di peso o anche dalla gravidanza e dall’allattamento, possono essere arginate se manteniamo tonico il tessuto; dunque, oltre a una moderata attività fisica, può essere utile indossare il reggiseno anche di notte, magari scegliendo un modello morbido e senza ferretti. Per fianchi, glutei e pancia, è fondamentale ricordare la regola dell’idratazione; far traspirare bene la pelle e favorire la circolazione (evitando anche l’uso di indumenti troppo stretti) farà in modo che i tessuti si mantengano elastici e dunque non cedano facilmente. L’alleato prezioso contro le smagliature sulle braccia è invece un’attività fisica moderata ma costante, per contrastare in modo deciso e continuo il cedimento dei tessuti. Se vi state preoccupando di dove trovare il tempo per fare ginnastica, non temete: si può fare anche in ufficio, ne abbiamo parlato qualche tempo fa!
Le smagliature non sempre spariscono, e – come dicevo prima – non sempre sono un problema per chi ce le ha, ma mantenere la pelle di tutto il corpo tonica, idratata e sana (anche grazie all’alimentazione) – a prescindere da eventuali segni o inestetismi da contrastare – ci farà sicuramente bene!

Stella


ARTICOLI CORRELATI

FACEBOOK