I segreti per una frangia perfetta

Uno stile che torna di moda e non passa mai veramente di moda. Come portare la frangia senza sembrare mai in disordine

Questa sarà la stagione della frangia, in tutte le sue varianti: da quella “curtain”, a tendina, più corposa e leggermente più lunga di una frangia normale, tenuta aperta sul davanti, alla frangia classica o corta alla francese; persino quella riccia dallo stile un po’ anni Ottanta troverà nuova gloria. 

La frangia è una piccola variazione del taglio di capelli che però cambia completamente il look, e in molti casi diventa un modo per valorizzare i tratti del volto o un segno distintivo che dona eterna riconoscibilità. 

Ma come molte cose belle, anche la frangia richiede particolare cura: non è però così difficile, bastano tre semplicissime regole!

 

1. Lavaggio
È meno ovvio di quanto sembri, non stiamo parlando di lavare regolarmente i capelli, che in effetti è qualcosa di abbastanza ovvio. Può capitare che tra uno shampoo e l’altro i capelli non siano messi poi così male, se non fosse per la frangia, appunto, che sembra essere spenta, schiacciata, anche a causa del fatto che è una delle parti della nostra chioma che tocchiamo più spesso. In questo caso, dunque, è sufficiente fare un lavaggio leggero solo alla frangia, senza esagerare con shampoo e balsamo, trattandosi di una quantità limitata di capelli. Facciamo però in modo che “il distacco” tra la frangia super pulita e il resto dei capelli non sia eccessivo tanto da far sembrare posticcia la frangia!

2. Asciugatura
Importante quanto il lavaggio è lo styling. Se abbiamo una frangia riccia, il problema si pone poco: possiamo lasciarla asciugare all’aria e verrà comunque bene. Ma in caso di capelli mossi o lisci, rassegniamoci all’uso del phon in tutte le stagioni. Per una frangia perfetta, i capelli vanno asciugati tenendo il getto d’aria dall’alto, e procedendo con la piega prima verso un lato e poi verso l’altro, come se si trattasse di un ciuffo, e poi finalmente spazzolando i capelli dritti davanti al viso. Solo alla fine potremo procedere allo styling delle punte con una spazzola tonda sottile, se vogliamo ottenere il classico effetto bombato in fondo alla frangia.

3. Un piccolo segreto
Non è sempre possibile fare uno shampoo al volo e non si può sempre spazzolare la frangia in continuazione: quest’operazione, infatti, rischia di peggiorare le cose; i capelli possono diventare unti ancora più velocemente, se vengono spazzolati troppo spesso. Ma la soluzione c’è, ed è lo shampoo secco: insospettabile alleato della frangia, lo shampoo secco è utile quando ci serve restituire volume e ordine durante la giornata. Basta spruzzarne un po’ sui capelli, dare una veloce sistemata con le dita, e via!

 

Siamo prontissime a portare la frangia perfetta e sempre in ordine; e se dovesse crescere troppo prima che possiamo tornare a sistemarla dal parrucchiere, non cediamo al fai da te: armiamoci di pazienza, spostiamola sui lati rendendola un ciuffo e tenendola ferma con cerchietti, fasce, forcine, e aspettiamo di affidarci alle mani di chi può restituire alla nostra frangia tutto il suo splendore! 


ARTICOLI CORRELATI

FACEBOOK