I segreti di una barba perfetta

Come scegliere la forma giusta, come prendersene cura, e come sorprendere il papà!

Nonostante la barba sia tornata in auge soprattutto grazie allo stile hipster, per fortuna non è a esclusivo appannaggio di questa categoria, anzi: la barba può donarvi moltissimo, tutto sta a “indossarne” una che si adatti al vostro stile, al vostro viso, e… alla vostra predisposizione genetica.

È importante considerare, infatti, che non tutte le barbe sono uguali: alcune crescono più folte, altre sono folte solo in alcuni punti, altre ancora hanno una lunghezza massima (definita esclusivamente dalla genetica) notevole, mentre altre persone possono lasciarla crescere per anni senza mai raggiungere grandi volumi.

Prima di lanciarsi alla “coltivazione” di una barba, valutate bene la forma del vostro viso e decidete la forma che più possa valorizzarvi (per nascondere un viso paffuto, ad esempio, o al contrario per farlo apparire meno scavato). Dopo di ciò, munitevi dei due elementi principali per ottenere una barba perfetta: tempo e pazienza. Così come la lunghezza massima raggiungibile dipende dalla genetica, è così anche per il tempo di crescita, tutto ciò che potete fare nel frattempo è prendervi cura della forma che via via si va delineando sul vostro viso.

Ma come prendersi cura della barba?

• Datele la giusta forma: può essere complicato decidere in quale punto del collo inizia veramente la barba; formate una “L” con pollice e indice, tenendo quest’ultimo lungo la linea delle basette e il pollice sotto il mento: la linea delimitata dal pollice è il punto al di sopra del quale tutto ciò che cresce può considerarsi ufficialmente barba.

• Pettinatela! Secondo un’antica credenza, cento colpi di spazzola al giorno mantenevano i capelli sani e lucenti. Ovviamente non basta, però i capelli traggono indubbio giovamento dall’essere spazzolati. Lo stesso vale anche per la barba, purché si utilizzino gli attrezzi giusti: la prima miglior amica della barba è la spazzola; dimenticate nel modo più assoluto di poter usare ciò che usate per i capelli, la barba ha bisogno di strumenti appositi, perché ha un tipo di struttura differente. La spazzola è utile già nelle prime fasi della crescita: serve a tenere in ordine la barba, a rimuovere la polvere e le impurità accumulate durante la giornata e a distribuire uniformemente i prodotti che utilizzerete (di cui parleremo tra poco). Qualora vi spingeste a una lunghezza un po’ più ardita – per intenderci, verso il quarto mese di crescita – sarà utile munirvi anche di un pettine, che scioglierà i nodi veri e propri, e vi aiuterà nello styling in genere: dalla sistemazione della forma fino all’applicazione della cera (di cui parleremo tra poco).

• Mantenetela sana e pulita. Per quanto riguarda la pulizia, esistono in commercio shampoo con formulazioni studiate appositamente per la struttura del pelo della barba (che va lavata con lo shampoo due o tre volte la settimana, non necessariamente ogni giorno). Ma oltre alla “chioma” in sé, è importante anche mantenere idratata e sana la pelle sottostante, e per questo esistono prodotti appositi, in base al vostro tipo di pelle a eventuali problematiche presenti (pelle sensibile, fastidi legati alla stagione, irritazioni dovute alla rasatura nelle zone in cui tracciate i confini della vostra barba, eccetera). L’olio, ad esempio: si applica sul viso passando le dita nella barba in modo da idratare bene la pelle; per distribuirlo meglio potete usare la spazzola. Il prodotto si assorbe abbastanza velocemente, dunque la barba non avrà una finitura lucida. Per una barba più lunga, o se la vostra pelle è particolarmente secca, è meglio usare un balsamo cremoso (spesso a base di cere naturali, perciò detto anche “cera da barba”): a differenza dell’olio, non è liquido ma cremoso, quasi solido; ha un assorbimento più lento, dunque rimane più a lungo sulla pelle, con il risultato di una maggiore idratazione. In questo caso, inoltre, la barba avrà un finish lucido, con un aspetto particolarmente sano e brillante. L’altro lato positivo, soprattutto per le barbe lunghe, del balsamo “solido” è che vi aiuterà a disciplinare eventuali punti in cui la vostra barba si ribella alla forma che avete deciso di darle. Nulla vi vieta di utilizzare contemporaneamente entrambi i prodotti, l’importante è ridurre le dosi per mantenere la giusta idratazione.

Per una barba perfetta, dunque, basta adottare una semplice routine e creare un kit di prodotti scelti in base alle esigenze di ciascun tipo di barba; come quella dei papà, che per la loro festa potrebbero finalmente ricevere tutto ciò che gli serve per prendersi cura di sé nel modo migliore!


ARTICOLI CORRELATI

FACEBOOK