Do/Don’t: la crema idratante

Come sfruttare al meglio i benefici di un prodotto che usiamo tutti i giorni

Un gesto che dovremmo compiere ogni mattina e ogni sera, quello di applicare la crema idratante. Ma questo gesto spesso troppo distratto può invece arrecare un grande beneficio alla pelle, soprattutto se sappiamo i segreti trarre il meglio dai prodotti della skin care. Ecco una rapida guida a cosa fare e cosa non fare quando applichiamo la crema idratante.

DO
Per quanto breve sia la nostra beauty routine, teniamo sempre presente che cambiando l’ordine degli addendi, il risultato cambia eccome! Per ottenere il massimo da ogni singolo prodotto, è importante stratificare nel modo giusto: prima i prodotti con una texture più leggera, e poi quelli via via più “pesanti” (come, ad esempio, il fondotinta). Iniziamo sempre con l’imprescindibile acqua, con o senza detergente; se stiamo facendo un qualsivoglia trattamento che prevede l’utilizzo di un siero, applichiamolo dopo esserci lavati il viso. Ora passiamo alla crema idratante, e solo dopo averla fatta assorbire completamente possiamo procedere eventualmente con il make-up.

DON’T
Non confondere il giorno con la notte. No, non sto parlando del jet lag, ma delle creme idratanti specificamente create per momenti diversi della giornata: non è un vezzo, quello di possedere un prodotto diverso per la mattina e la sera, ma una precisa esigenza della nostra pelle. Di notte, infatti, la pelle è impegnata a rigenerarsi, e dunque le occorre un “aiuto” in questo delicato procedimento di rinascita e riparazione cellulare. Le creme notte, inoltre, hanno una consistenza più corposa, non adatta alla frenetica vita diurna. Al contrario, le creme da giorno contengono preziosi alleati contro l’inquinamento e i danni dei raggi solari, e perciò applicarle di notte sarebbe un po’ uno spreco, non trovate?

DO
Non lo ripeteremo mai abbastanza: la protezione solare non è un optional. Quando c’è da scegliere una crema idratante, non pensiamo “è solo un’idratante, una vale l’altra!”. Pensiamo invece che è il prodotto che applichiamo per primo sulla pelle al mattino e che deve accompagnarci, idratarci e proteggerci durante tutta la giornata. Per questa ragione, dobbiamo scegliere una crema che contenga un minimo fattore di protezione solare. Possiamo optare per un fattore più basso in inverno, a favore di altri ingredienti che proteggano anche dal freddo, e scegliere per l’estate una formulazione con SPF più alto. Se siamo affezionate a una crema in particolare, informiamoci sugli altri prodotti di quella particolare casa cosmetica e creiamo il nostro percorso idratante personalizzato per tutto l’anno, senza mai dimenticare la protezione solare!

DON’T
Le creme idratanti sono più efficaci quando la pelle è ancora in parte umida e riesce ad assorbire meglio il prodotto e a mantenersi idratata più a lungo. E a proposito di pelle umida, un altro importante “don’t” è quello alla doccia troppo calda; non solo perché rischiamo di scottarci, ma perché l’acqua eccessivamente calda lascia la pelle più secca e dunque rende meno efficace in partenza qualsiasi lavoro successivo di idratazione.

DO
Che i massaggi facciano bene a tante cose, a cominciare dalla circolazione, lo sappiamo bene. Quindi approfittiamo del momento in cui applichiamo la crema (sia sul corpo che sul viso) per concederci un veloce ma sempre efficace auto-massaggio. L’importante è agire con movimenti fluidi ma delicati, per evitare di stressare la pelle e ottenere l’effetto contrario.

DON’T
La prima tentazione, quando vediamo la pelle particolarmente provata e screpolata, è fare tabula rasa e ricorrere a un bello scrub per esfoliare via tutto. Ma in questo caso la terapia d’urto non è la via migliore: una pelle così stressata ha soltanto bisogno di rinascere attraverso un processo di idratazione, interna ed esterna. Quindi oltre alla sana abitudine di bere molto, è questo il momento in cui la crema idratante può letteralmente salvarci la pelle!
Lo scrub è comunque un trattamento utile a molte cose, ma ne parleremo un’altra volta…

Stella


ARTICOLI CORRELATI

FACEBOOK